giovedì 28 aprile 2016

Acqua delle Langhe: Alba

La fragranza che vi presento oggi è Alba del brand Acqua delle Langhe


                                                                                 


Le fragranze Acqua delle Langhe sono realizzate artigianalmente con materie pregiate. Attenzione, cure pazienti e tempi lunghi sono gli ingredienti principali.
La lavorazione avviene in un piccolo laboratorio alle porte di Milano. Ogni creazione è unica ed esclusiva..
Alberto Avetta ha fondato il brand nel 2012 e ha creato le prime tre fragranze: Cannubi, Arborina, Villero. Oggi le fragranze sono 8.
Ogni creazione nasce da una intuizione, da una attitudine.

Alba è una fragranza femminile, dinamica, fresca, dai sentori particolari di ginestra e fiori di ulivo, accoglie con un delicato risveglio e dona una sferzata di energia.. 

Piramide olfattiva
Note di testa: limone, bergamotto, neroli, rosa
Note di cuore: rosmarino, geranio, gelsomino, fiori di ulivo, ginestra
Note di fondo: muschio, legno di cedro, acqua di mare

Fragranza indicata per la stagione primaverile/estiva. Una fragranza elegante e piacevole sulla pelle, ottima persistenza.
Il packaging è semplice e minimalista, simile per tutte le fragranze.
Famiglia olfattiva salina. 

A questa pagina trovate tutti i punti vendita link 




giovedì 21 aprile 2016

Auphorie: Elfen Spring

La fragranza che vi presento oggi è Elfen Spring di Auphorie


                                                                           




Auphorie è una Maison de Parfum interamente dedicata ai profumi artigianali di lusso. I fondatori di questa Maison sono Eugene Au and Emrys Au.
Le fragranze sono realizzate con i migliori estratti naturali e materie prime innovative. I profumi vengono realizzati artigianalmente nel cuore dell'Asia tropicale. Fonte di ispirazione sono diverse forme d'arte: arte visiva, moda, design, fotografia, arte del te e fiori, arte tradizionale, musica e film, arti dello spettacolo. Il 10% sui profitti delle vendite delle fragranze viene donato ad organizzazioni  di beneficenza selezionate per aiutare a migliorare la vita a persone meno fortunate.


                                                                                  


le note includono:

melone, mandarino, fiore di loto, acqua fresca
gardenia, ninfea, tuberosa, mughetto
legni preziosi, ambra, muschio fresco


Guidata da note di melone fresco, acqua dolce, mandarino, e fiore di loto, questa moderna fragranza, acquatica  di ispirazione, vi farà sentire come fare il bagno in acqua di sorgente. La freschezza di apertura è anche arricchita da un cocktail di fiori bianchi opulenti nel cuore, tra cui gardenia, giglio d'acqua, tuberosa e mughetto, aggiungendo qualche tocco cremoso e verde per la composizione. Inoltre, le note di legni pregiati, leggera ambra e muschio fresco sostengono ulteriormente il cuore e allungano il tema fresco e pulito di questo profumo fino in fondo alla fase drydown, facendovi sentire freschi per tutta la giornata.

C'era una volta, nascosta in profondità all'interno del regno delle fate, un' acqua di sorgente misteriosa consacrata dagli elfi che risiedevano nel bosco incantato. L'acqua della sorgente era cristallina, rilasciava il suo aroma fresco naturale in aria. L'acqua di sorgente riempiva l'aria con note fragranti di frutta fresca succosa, come melone e mandarino, e le note affascinanti di lussureggiante bouquet di fiori, come il fiore di loto, gardenia, giglio d'acqua, tuberosa e mughetto. Alberi incantati intorno alla primavera magica venivano  protetti dagli  elfi, e dalla fonte di energia del bosco incantato e il regno incantato - la sorgente della vita.


E' una fragranza vegan non testata su animali.







martedì 12 aprile 2016

Rafinad Parfumerie: Iris Nazarena (Aedes de Venustas)

La fragranza che vi presento oggi è Iris Nazarena di Aedes de Venustas grazie alla collaborazione con Rafinad Parfumerie


                                                                           




Misterioso, mistico, sensuale. La rara Iris Bismarckiana è nota anche come Iris Nazarena perché cresce principalmente nelle montagne ad est di Nazareth.
La bellezza straordinaria di questo fiore, con le macchie delicate marroni e viola, le vene blu-viola è la musa di questa creazione. I petali morbidi come camoscio vellutato del fiore mistico sono abbozzati in un sottile marrone sfumato, viola e bianco, spazzolato con polverosa iridescenza.
La limpida ambretta con le sue sfaccettature di pera, rosa e muschio, getta la luce tenera dell’alba sulle note di testa.
La rosa aggiunge un tocco di sensualità floreale, mentre le aromatiche, resinose bacche di ginepro introducono le note di incenso.
Il fresco, verde intenso di anice stellato evoca gli steli e le foglie del fiore stilizzato
Il patchouli e il vetiver alludono alle sue radici attraverso la terra scura e rocciosa.
Il fumo sacro che proviene dagli altari tesse e sviluppa attraverso i viticci fragranza minerale e cuoiata, insieme ad incenso, chiodi di garofano ed oud
La scatola è in velluto grigio e la bottiglia in vetro fumé in stile vintage coronata dal tappo Aedes de Venustas. 
Naso creatore di questa magica fragranza è Ralf Schwinger  


Vi ricordo che potete trovare questa fragranza in vendita qui  





venerdì 8 aprile 2016

Moonlight in Heaven by Kilian

Moonlight in Heaven by Kilian


Per questo nuovo capitolo il riflesso della luna è onnipresente: sia che si tratti della forma della madreperla per il gioiello sul cofanetto che della scintilla nelle note agrumate che aprono la nuova fragranza. Questo nuovo capitolo olfattivo è una fuga romantica che ci consente di raggiungere un paradiso segreto, sotto la luna pallida.

 LA FRAGRANZA Calice Becker ha creato una fragranza esotica, al tempo stesso unica e familiare. Come un raggio di luce nella notte, il duo agrumato di limone e pompelmo, speziato dalla bacca di pepe rosa, apre il profumo. Questo tratto olfattivo svela un aroma dolce di noce di cocco e lattiginoso di riso, rinfrescato dagli accenti succulenti del mango, mentre il profumo della fava Tonka avvolge un delicato vetiver. Tutti combinati per diventare un piacere davvero inebriante. Una fragranza in apparenza candida che con gentilezza induce ad aprire le porte di paradisi proibiti. 

IL COFANETTO E IL FLACONE L’iconica clutch KILIAN, in nero, è ispirata dalla morbida oscurità di una notte insonne. Abbellita da un prezioso gioiello art déco, la clutch diventa il perfetto accessorio per le notti senza fine illuminate dal pallido candore della luna. KILIAN decora la clutch con autentica madreperla – una luna che brilla con mille scintille – trasformandola in un oggetto unico e irresistibile. Ispirato dallo scenario di una luna piena che si riflette sul mare in una notte scura, il flacone di KILIAN è blu, un blu intenso e profondo che ci ricorda un mare calmo sotto cieli apparentemente angelici. 

LA MINI-CARAFE Per celebrare ulteriormente il lancio di MOONLIGHT IN HEAVEN, KILIAN svela il suo nuovo flacone, che combina tradizione e modernità. Ispirato dall’iconica bottiglia da cognac, questo flacone è stato creato seguendo la più antica tradizione di lavorazione del vetro. Dodici artigiani sono coinvolti nel processo creativo, che porta alla realizzazione di un oggetto rifinito nella più perfetta forma e brillantezza possibili. Il motivo inciso replica la K del brand e offre un notevole gioco di luce e riflessi. Il tappo, in vetro e metallo, aggiunge forza ed eleganza a questo oggetto senza tempo. 


                                                                                  



                                                                                           


                                                                                      


refillable spray…………………………………………………………………….€ 225 50 ml refill…………………………………………………………………………………€ 110 250 ml 
Mini-carafe……………………………………………………………………….€ 440 

Disponibile da aprile 2016 

Distributore esclusivo per l’Italia: Campomarzio70 – www.campomarzio70.it 

Ufficio Stampa per l’Italia: Isella Marzocchi – PR Manager Campomarzio70 
T 335 8154798 – press@campomarzio70.it

martedì 5 aprile 2016

Gabriella Chieffo: Maisìa

A un concetto assoluto di Donna
s’ispira Maisìa, la nuova fragranza di Gabriella Chieffo
che inaugura la Collezione 2016
La Collezione 2016
“Con Collezione ‘16 ho voluto celebrare un concetto assoluto di Donna, l’incarnazione estrema di una femminilità che si esplicita in scelte di coraggio e di audacia.
Una Donna che rifugge dal ruolo di pedina del Destino e si fa lei stessa destino di sé, sfidando convenzioni e scelte di comodo per assumere il peso ingombrante di decisioni complicate e sentimenti devastanti.
Una Donna impastata di vita e d’amore, intrisa di Luce e di Ombre che in un dicotomico alternarsi ne raccontano la sfaccettata complessità.
Perché la Donna di Collezione ’16 è una Donna difficile, una Donna che fa paura perché basta a se stessa e che anche nel momento della resa vince comunque, allorché i suoi principi le sopravvivono.
E’ una donna che compensa le altrui debolezze e che, con il suo coraggio, nobilita la viltà di cui spesso si ammantano uomini irrisolti.
La femminilità violata è un dramma tragicamente rappresentato su scene senza tempo né luogo, che non conosce distinzione di razza, religione o appartenenza. Per questo la Donna che ho voluto raccontare con le mie nuove fragranze si fa arma da taglio dell’oscurità e porta avanti un doloroso processo di lacerazione delle tenebre, diventando un’ombra assordante, un grido che afferma con forza il suo esistere e che non può essere ignorato.
E’ il grido delle donne che un tempo venivano bruciate vive, è il grido delle donne tuttora arse al rogo del pregiudizio, di quelle sterminate tra le mura di casa, quello lacerante delle donne che in alcuni luoghi vengono ancora sottoposte a pubbliche esecuzioni sotto lo sguardo ipocrita e inerme del mondo. E’ il grido di ombre che fanno rumore, il grido di ombre che fanno luce”.
Gabriella Chieffo



                                                                                          



Maisìa, la nuova fragranza
Collezione ‘16 si apre con Maisìa, una fragranza che racconta la storia di una donna sensuale e volitiva, tacciata di demoniaca bellezza e accusata di stregoneria in virtù della profonda conoscenza della natura e dei suoi rimedi. Spesso era questo il destino riservato alle donne che conoscevano il potere curativo delle erbe: il sospetto infamante di usare tale potere per “affatturare” i cuori. Il fatale binomio di bellezza e sapienza diventava così un peccato da espiare con la morte al rogo.
Maisìa è la formula usata per scongiurare il male, è il grido di scherno che la folla lancia contro questa donna che non cede alle intimidazioni e che resta fedele a se stessa fino alla fine, consapevole della sua innocenza e di aver consegnato il proprio cuore ad un solo uomo, lo stesso che la guarda morire, impotente e passivo. E’ questo il momento culminante rappresentato dal visual, quando con il suo estremo sacrificio Maisìa perde la vita, ma riscatta i suoi principi che, intatti, perdureranno come un monito.
La fragranza si apre con le note verdi delle foglie di fico e quelle esperidate del bergamotto e del limone, quasi a suggellare quel legame viscerale che la protagonista ha con la natura, e subito si riscalda con le “note di fuoco” speziate e piccanti che di Maisìa determinano il temperamento.
Nel cuore, la presenza imponente del fico, frutto sensuale e ricco di significati anche mistici, si lega alle note di testa, presentandosi in equilibrio tra il “verde” ed il “polposo”e viene subito enfatizzato dal voluttuoso effetto “touch” dato dal narciso e dalla ginestra, grazie ai quali sembra di sentire la pelle vellutata della protagonista.
A chiudere la piramide olfattiva intervengono il legno affumicato di guaiaco, il sandalo, l’ambra nera e una nota cenere, a rappresentare l’ultimo atto della storia narrata.
Maisìa è una fragranza fresca e calda insieme, pulita e lineare e appone il suo significato narrativo a saldare il legame con le precedenti collezioni, delle quali conserva la firma olfattiva e il tipico dry down.





                                                                                   
               

Il connubio del brand con l’arte
Per presentare in anteprima assoluta Maisìa, la fragranza che apre Collezione ‘16, Gabriella Chieffo è partita da approfonditi studi ingegneristici condotti sul tema del “light and shadow”. L’idea era quella di perpetuare il binomio che da sempre lega il brand all’arte dando vita ad un’installazione unica, in grado di dare forma all’immateriale.

Quella che potete ammirare ad Exsence è, pertanto, una scultura di luci ed ombre nella quale è l’assenza di materia a prendere forma ed è proprio questa assenza ad affermare con forza la sua presenza. Il vuoto diventa, quindi, un pieno di senso e dà origine ad una narrazione artistica senza precedenti. A fare da cornice a questa incredibile scultura di ombre e luci è un paesaggio urbano estremizzato, che di fatto attualizza e rende atemporale la storia di Maisìa, donna di ieri, di oggi e di domani, che assurge a simbolo delle figure femminili di tutti i tempi. 



Isella Marzocchi | progettocaffeina | T +39 02 80888361 | C +39 335 8154798
isella.marzocchi@progettocaffeina.com