martedì 29 settembre 2015

Carthusia: Mediterraneo (Pitti Fragranze 2015)

La fragranza che vi presento oggi  è Mediterraneo della Maison Carthusia.
Ho scoperto questo marchio all'evento pitti fragranze di quest'anno.

Già al primo impatto il nome di questa fragranza mi fa pensare al mare, al sole, all'estate..
Immagino questa fragranza fresca, frizzante, estiva..
Ma ora vi racconto la storia del brand

La leggenda ricorda che nel 1380 il padre priore della Certosa di San Giacomo, colto alla sprovvista dalla notizia della venuta a Capri della Sovrana Giovanna d'Angiò, preparò una raccolta dei fiori più belli dell'isola; quei fiori rimasero per tre giorni nella stessa acqua e il priore si accorse che l'acqua aveva acquistato una fragranza misteriosa, cosicché si rivolse al religioso erudito in alchimia che individuò la provenienza di quel profumo nel "Garofilum silvestre caprese". Quell'acqua fu il primo profumo di Capri.La storia,invece, racconta che nel 1948 il priore della certosa, ritrovate le vecchie formule dei profumi, su licenza del Papa le svelò a un chimico piemontese che creò così il più piccolo laboratorio del mondo denominandolo "Carthusia" cioè "Certosa". Oggi la tradizione si perpetua, per la limitata produzione i metodi sono gli stessi usati dai frati  certosini, tutti i preparati sono a base di materie prime naturali di alta qualità e il prodotto finito è incartato a mano. Le essenze provenienti dal rosmarino colto sul monte Solaro si addicono all'uomo, il garofano selvatico di Capri sta alla base di prodotti femminili.


                                                                                             

foto tratta dal sito Carthusia
    


Dedicato alla culla delle grandi civiltà d'Europa, d'Africa e d'Asia, Mediterraneo è un profumo solare, ampio e originale che armonizza la freschezza classica e pulita delle foglie di limone con le note giovani e frizzanti del tè verde.

PIRAMIDE OLFATTIVA
Note di testa: menta selvaggia, limone di Sicilia, eucalipto di Cina, litsea Cubeba di Cina, bergamotto di timo rosso di Spagna, bergamotto di Calabria
Note di cuore: gelsomino di Egitto, cardamomo del Guatemala, fiori dei campi, mandarino di Sicilia
Note di fondo: muschio bianco

Fragranza lanciata nel 2003. Naso creatore Laura Tonatto.
Una piacevole fragranza unisex, agrumata, ottima longevità sulla pelle. 
Molto piacevoli le note di limone, timo e menta....
Come immaginavo è una fragranza estiva, indicato per ogni fascia di età. E' una fragranza elegante ma non sofisticata.

Della linea Mediterraneo fanno parte: profumo, eau de toilette, profumo solido, bagno doccia, crema corpo, sapone bagno, diffusore per ambiente, soffio spray per biancheria, diffusore per ambiente ricarica....insomma una linea completa....   





lunedì 28 settembre 2015

GROSSMITH: PHUL-NANA (Nanà Scents)

La mia fragranza di oggi è PHUL-NANA della Maison GROSSMITH. Fragranza che ho potuto provare grazie alla mia collaborazione con la profumeria artistica Nanà Scents


                                                                                 



PHUL-NANA fa parte della collezione CLASSIC COLLECTION.
La Classic Collection è composta da tre fragranze: le altre due sono Hasu-no-Hana, Shem-el-Nessim.
PHUL-NANA (come le altre due) è una fragranza classica che è stata rimasterizzata per il mondo moderno utilizzando le formule originali dei libri scritti a mano recuperati nel 1940 dagli originali locali Grossmith della City  di Londra.
Il packaging è distintivo, bianco per il profumo e blu per edp.
Originariamente creata nel 1891. Composizione dolce, con accordi di felce aromatica su base delicata, calda e legnosa.
Questo profumo rappresenta la rara unione tra le erbe e i fiori di giardino, insolita combinazione in una fragranza femminile. Ha preparato il terreno ai profumi "orientali" che sono seguiti.

NOTE OLFATTIVE: sandalo, vaniglia, geranio, fava tonka, tuberosa, bergamotto, ylang ylang, benzoino, neroli, patchouli, opoponax, legno di cedro, arancio amaro.

E' una bellissima fragranza floreale ricca e opulente, una fragranza vecchio stile e molto sexy nello stesso tempo.
Il naso che ha realizzato questa fragranza è Trevor Nicholl.
Longevità e sillage sono buoni. 

Potete trovare questa fragranza nei formati da:
- 10, 50, 100 ml per il parfum
- 50, 100 ml per l'eau de parfum




   

lunedì 21 settembre 2015

Huitième Art S H E RM I N E

Huitième Art


S H E RM I N E






 Tredicesima creazione della collezione Huitième Art di Parfumerie Générale, una fragranza il cui nome è composto dalla S finale di «iris» e da «hermine» (ermellino), in onore della sua pelliccia bianca. 

«L’iris come una pelliccia… Legnoso e poudré, ma anche caldo e floreale, l’iris si trasforma sotto l’effetto di un abile accordo speziato-aromatico di cardamomo, legno di rosa e lavanda. Diviene vaporoso, immacolato e carezzevole come una pelliccia bianca. Il pepe e le scorze di limone argentino gli donano un qualcosa in più: il prezioso materiale si eleva e guadagna splendore. Vaniglia e muschi apportano del cremoso e intensificano un fondo legnoso vetiver-patchouli-guaiaco con estrema eleganza».

 Per il 2015 il naso Pierre Guillaume propone di raggomitolarsi in una lussuosa pelliccia bianca, carezzevole e protettrice, in cui l’iris si accorda al limone argentino e al legno di Guaiaco del Paraguay che gli conferiscono uno splendore e una freschezza inattesa e rivestendo il suo “vigore legnoso” di vellutate note balsamiche e leggermente affumicate.

 Famiglia olfattiva 
Legnoso poudré

 Composizione olfattiva 
Limone argentino 
Accordo «Pelliccia d’iris»
 Legno di Guaiaco del Paraguay.
 Una scrittura complessa e delicata per un profumo di sostanza, molto “materico”

 Edp 100 ml: 160 euro 

Disponibile da settembre 2015





Ufficio Stampa Simonetta Carbone
Corso Dante,119 - 10126 Torino
Tel 011 19706371

mercoledì 16 settembre 2015

Pierre Guillaume: Metal Hurlant

Metal Hurlant, la nuova fragranza della Collection Croisiere di Pierre Guillaume


Un viaggio in moto attraverso gli Stati Uniti sulla mitica Route 66 a bordo di una Harley lanciata a tutto gas. Le cromature scintillanti, le vernici nuove, l’acciaio della carrozzeria, le gomme dei pneumatici si mischiano all’odore del carburante e del cuoio, della sella frustata dal vento caldo dell’Arizona. Il motociclista, barba bionda e tatuaggi, abbozza un sorriso dietro i suoi Rayban…Born to be wild!

 Un cuoio «aerodinamico», elettrizzato da muschi sensuali e animalici.

 Muschi – Cuoio & Cromo – Benzina 

Edp 100 ml: 160 euro Disponibile da settembre 2015







Ufficio Stampa Simonetta Carbone
Corso Dante,119 - 10126 Torino
Tel 011 19706371

lunedì 14 settembre 2015

Pitti Fragranze 2015

Successo e una dimensione sempre più internazionale:

a Pitti Fragranze presenze estere a +20%,

in crescita anche l’Italia, e in totale 3750 visitatori

da più di 50 paesi. Firenze è la capitale della profumeria artistica

e della cultura olfattiva contemporanea.

 

L’edizione n.13 di Pitti Fragranze (Firenze, 11-13 settembre 2015), il salone-evento di Pitti Immagine dedicato alla profumeria artistica internazionale, si è conclusa ieri alla Stazione Leopolda tra feedback molto positivi e giudizi entusiastici degli operatori del settore intervenuti, che l’hanno definita una delle migliori edizioni di sempre. Nei tre giorni del salone - che ha avuto come protagonisti 274 marchi tra i più qualificati del panorama mondiale (un numero record di partecipazioni al salone) - sono stati complessivamente 3.750 i visitatori circa (erano stati 3.350 nel settembre 2014), dall’Italia e da più di 50 paesi esteri.  

Il risultato più significativo - a confermare il respiro sempre più internazionale di Pitti Fragranze - lo hanno messo a segno i numeri dei buyer esteri, in crescita a +20% rispetto a un anno fa. In totale i compratori arrivati a Firenze sono stati 2.130 (erano 2.026 alla precedente edizione), e di questi 650 circa quelli provenienti dall’estero. In cima alla classifica delle presenze resta la Francia, seguita da Germania (con buyer in crescita a +15%), Spagna (+25%), Gran Bretagna (+30%), Svizzera (+17%), Emirati Arabi Uniti (+42%), Ucraina, Lituania, Stati Uniti, Polonia e Giappone.
In crescita anche le presenze dall’Italia - i negozi italiani sono aumentati del +7% - con la partecipazione delle migliori boutique del profumo e department store italiani, rappresentanti di un mercato dal grande dinamismo.        

Fragranze rilancia di edizione in edizione la sua internazionalità – afferma Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – sia nei brand che partecipano al salone - frutto di uno scouting e di una selezione attenti, sia nelle presenze di buyer da tutto il mondo, gli operatori dei migliori negozi e store di profumeria selettiva, che a Firenze trovano le novità del settore, i migliori nasi e creatori internazionali, le tendenze del futuro. I risultati sono dunque una conferma che il percorso intrapreso va nella direzione giusta, e che il salone è evoluto non solo come piattaforma commerciale, ma sempre più anche come punto di riferimento imprescindibile per la cultura olfattiva internazionale. E in tutto questo cerchiamo anche di coinvolgere il pubblico di appassionati di essenze, che nella giornata di apertura dedicata ha superato le 1.200 presenze”.

Grande partecipazione e tanta attenzione da parte dei media e degli operatori anche per il ricco programma di eventi, presenze speciali e presentazioni in calendario. Tra gli altri, l’installazione-evento “Oggetti d'Arte. Forma, Colore, Profumo” curata dal perfume critic Chandler Burr, ormai punto di riferimento del salone che ha messo in dialogo opere d’arte olfattive e capolavori artistici; il nuovo format “RAW”, con cui Fragranze ha raccontato a questa edizione il Bergamotto Calabro in collaborazione con Capua 1880; la partecipazione speciale dell’azienda francese MANE, che ha coinvolto il pubblico in un viaggio affascinante tra materie prime classiche e moderne; e poi il confronto tra scenari di mercato del talk “West Coast vs Europe”, protagonisti due luoghi culto Lucky Scent Los Angeles e Jovoy Paris.


“Fragranze e Firenze si sono conquistate il ruolo di luogo esclusivo per parlare di cultura olfattiva contemporanea – aggiunge l’amministratore delegato di Pitti Immagine Raffaello Napoleone - per gli eventi e i progetti speciali che presenta, per i protagonisti che arrivano a Firenze per discutere di idee, tendenze e scenari futuri. Il tutto in un’atmosfera unica, alla quale la città di Firenze dà il suo contributo determinante. E sono lieto di annunciare che le 50 piante di Bergamotto Calabro, utilizzate da Pitti Immagine nell’allestimento del salone, saranno donate alla sezione botanica del Giardino di Boboli”.

Ed ecco le mie Foto.....


                                                                        



















































Spero di avervi reso partecipi a questa bellissima esperienza.....